Parco del Volo – Aeroclub Trasimeno

Il 22 settembre 1918, venne inaugurato a Castiglione del Lago un primo campo di volo, realizzato dal “Regio Esercito Italiano”.


La solenne cerimonia della quale dà notizia “L’Unione Liberale”, giornale dell’epoca che descrive la giornata e riporta i discorsi pronunciati dalle autorità intervenute, sancisce l’inizio di un percorso che vedrà la trasformazione di quel campo di volo in uno degli aeroporti più importanti per la formazione di piloti e la sperimentazione di velivoli in ambito nazionale.
Nelle intenzioni del “Regio Esercito”, promotore della infrastruttura, quel campo di volo realizzato al termine della prima guerra mondiale, si inseriva nel processo di rafforzamento e di crescita della giovane Aeronautica Italiana che verrà istituita come autonoma forza armata (Regia Aeronautica) nel 1923.
Per Castiglione del Lago l’insediamento del 1918 sarà propedeutico affinché, qualche anno dopo, la Regia Aeronautica, ampliando quel primo campo e realizzando un complesso costituito da un aeroporto terrestre e da una sezione dedicata agli “idrocaccia” possa decidere di trasferire da Furbara (Roma) in questa località, la “Scuola di Caccia Aerea”.


Dal primo progetto di ampliamento del 1924, trascorsero vari anni consumati in progettazioni, espropri e costruzione, fino a che, con decreto Italo Balbo del 5 novembre del 1931 venne istituito in Castiglione del Lago un “aeroporto armato di 1° classe”; nel dicembre dello stesso anno venne completato il trasferimento della scuola che, nel giugno del 1935 diventerà “scuola di pilotaggio di 2° periodo” e nel gennaio del 1939 “scuola caccia di 2° periodo”.
Il definitivo complesso aeroportuale interessava circa 140 ettari di terreno e comprendeva, oltre al campo di volo, hangar, edifici, impianti, servizi ed infrastrutture in grado di gestire fino a 1.500 persone e oltre 150 aerei.

L’aeroporto verrà intestato all’asso della prima guerra mondiale Cap.Leopoldo Eleuteri. (Castel Ritaldi, 27 dicembre 1894 – Furbara, 19 gennaio1926 )
Il simbolo della “Scuola Caccia” diventerà un’aquila ad ali spiegate racchiusa in un cerchio che, dopo essere caduto in disuso con la fine della scuola (nel settembre del 1943), è tornato a nuova vita essendo stato scelto nell’anno 2015 dalla Aeronautica Militare Italiana per il nuovo logo del 61° stormo di Lecce Galatina.
Anche nel resto del Trasimeno si erano già visti aerei, a cominciare da San Feliciano (Magione) dove era sorta una prima scuola per piloti di idrovolanti fin dalla fine del 1913. Nel 1916, chiusa l’esperienza Magionese sorgeva a Passignano una analoga esperienza che, tra alterne vicende, porterà alla nascita della “Società Aeronautica Italiana” la quale, successivamente come “SAI Ambrosini” progetterà e realizzerà numerosi e innovativi aerei che saranno testati proprio sul campo di Castiglione del Lago.


Il prestigio e la professionalità espressa nella intensa esperienza Castiglionese, che si integra con quelle di Magione e di Passignano, hanno spinto l’Aero Club Trasimeno a progettare, di concerto con i Comuni interessati, un “sistema museale territoriale” sulla storia del volo nel Trasimeno che, per quanto attiene Castiglione del Lago, trova sede presso l’aeroporto Eleuteri e si articolerà nei contenuti inseriti in un progetto denominato “Parco del Volo” del quale, un primo embrione è già presente all’interno dei locali dell’emiciclo di sinistra posto nei pressi dell’ingresso aeroportuale.

L’Aero Club Trasimeno a.s.d. è nato nell’anno 2008 a seguito di una precedente esperienza associativa tra appassionati del volo da diporto con utilizzo prevalente di velivoli Ultraleggeri.
Si propone di diffondere la pratica del volo, la cultura e la storia aeronautica. E’ federato all’Aero Club d’Italia.
Tra le principali attività che svolge, organizza il “Meeting di Primavera”, raduno internazionale di aviazione da diporto e sportiva che si tiene presso l’aeroporto Eleuteri di Castiglione del Lago, dove gestisce anche  la locale Aviosuperficie.
Ha la propria sede sociale nel medesimo storico Aeroporto (esisteva una prestigiosa Scuola Caccia Area) dove ha organizzato anche un primo embrione di museo sulla Storia della Aeronautica nel Trasimeno e dell’Aeroporto di Castiglione del Lago.

Testo: G. Faltoni                        


                                                                                            

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: